Maratona di Pisa, felice felice felice

Posted on

Felice felice felice!!!

Quello appena trascorso e´ stato un week-end perfetto dal punto di vista agonistico, finalmente dopo qualche gara no ho centrato l´ultima prova della stagione. Ho chiuso la maratona di Pisa con un 3h35m che paragonato ai tempi dei “grandi della corsa” non dice nulla ma per me valgono la medaglia d´oro.

Tutto e´ filato liscio dall´inizio: il viaggio in macchina perfetto, la sistemazione praticamente a ridosso della partenza vicino a Piazza dei Miracoli, il pasta party pre gara, la nottata, il risveglio, la colazione e l´avvicinamento alla gara.

In griglia gli animi di tutti e tre erano completamente differenti ma comunque tutti concentrati: Alberto sentiva la gara, voleva concludere la stagione nei migliori del modi, Elisa vestita da Babba Natale sperava di portarla a termine nonostante i grossi problemi “fisici” ed io che speravo di fare una buona gara ma sapevo che avrei dovuto combattere contro i fantasmi delle ultime gare che mi avevano deluso e lasciato l´amaro in bocca.

Partiamo e subito mi accodo al gruppo delle 3h30 consapevole del fatto che lo avrei abbandonato da li a poco per aggregarmi al peacemaker delle 3.45

Invece le gambe girano, il fiato si rompe subito e riesco senza problemi a tenere il passo. I pensieri sono tanti: le gare disputate, i volti delle persone che mi hanno sostenuto nelle diverse imprese, i pianti durante e dopo una gara, l´abbraccio di tutti quelli che sanno cosa vuol dire “correre”…bellissimo veramente bello…

Arriviamo al giro di boa e mi rendo conto che ho la possibilita´ di vedere Alberto che transita gia´ in direzione opposta in direzione Pisa. Ed ecco che spunta una maglia verde fluo e´ lui inconfondibile….Sembra la scena di un film…ci salutiamo e ci diamo il cinque ed io gli grido che se non si muove lo vado a prendere (orgogliosa come sempre)

Passo sulla linea della mezza e adesso il pensiero e´ quello di rivivere la stessa scena con Elisa, infatti dopo poco eccola arrivare, dolorante ma con un bellissimo sorriso in volto, il tempo di un saluto al volo e si riparte. Al ristoro del 25 km impiego un po´ piu´ di tempo del solito e il gruppo del 3h30 si allontana. Mi dico pazienza prenditi il tuo tempo e il tuo ritmo. Il ritorno a Pisa e´ lungo infinito e faticoso mi sembra persino di correre in salita…Che voglia di qualche metro di dislivello penso. Dal 25km al 35km e´ un calvario i pensieri cominciano ad essere meno lucidi e le gambe cominciano a far male. Mi do dell´oca perche´ ho tirato troppo ma comunque mi sembra che recupero comunque qualche posizione o forse e´ solo la mia impressione ma mi sembra che in parecchi siano piu´ affaticati di me e questo mi da coraggio. Al 38km non capisco piu´ quanto km mi mancano e allora cerco di correre km per km fino a quando finalmente mi sembra di riconoscere le strade del centro cittadino di Pisa. Il quel momento il cuore mi balza fuori e mi rendo conto che beh forse posso farcela veramente…anche questa volta ho vinto IO!!! Corro l´ultimo km cacciando le lacrime indietro, questa volta non si piange! Riesco persino a fare lo scatto finale e quando taglio il traguardo guardo il cronometro e caspita mi rendo conto che stoppo il tempo a 3h35m….IL MIO RECORD

Cerco Alberto (vi raccontera´ lui com´e´ andata) e insieme aspettiamo Elisa che arriva con la sua solita grinta ed entusiasmo.

WEEK-END FANTASTICO.

Grazie a tutti voi che prima e dopo gara ci avete fatto sentire che eravate con noi!

Fonte: Fiorenza Frassinesi

Lascia un commento