TRA AC/DC E PUPO – di Fiorenza “Regina” Frassinesi

Posted on

Quello appena concluso e´ stato un altro grandioso week-end verde fluo!
La prima parte della squadra parte sabato pomeriggio alla volta di Maccagno, pasta party in compagnia di Marco Olmo e scusatemi se e´ poco per poi terminare con il pernottamento in palestra.
Domenica mattina le luci si accendono presto e alle 05.30 tutta la palestra e´ gia´ in fermento, con gli occhi ancora stropicciati ci ritroviamo seduti sulle scale d´ingresso della palestra a mangiare qualcosa e poi via verso la partenza.
Troviamo sotto al gonfiabile anche la parte mancante del gruppo ISKYT che affronterà i 50Km. Foto di rito ultimi scongiuri e poi finalmente si parte.


Alberto Scaltritti, Alberto Castiglioni e Roberto Gramoni dopo pochi metri si mischiano subito ai piu´ veloci, Sara ed Elisa partono anche loro subito all´attacco io resto con tre bei maschietti Fabrizio, Gianni e Alessandro. Procediamo cosi´ in quattro tranquilli fino al primo ristoro dove dopo la prima salita sentiamo il bisogno di mangiare e bere qualcosa. Si parte in discesa e Fabrizio detta il ritmo tutti in fila scendiamo composti. Poi il gruppo si sfilaccia e resto sola. Giungo al secondo ristoro il tempo di bere e mangiare qualcosa e riparto. La prima parte di gara e´ passata ora ci aspetta una bella salita impegnativa e ancora 30 km. Si sale e il passo e´ veloce e costante. In lontananza vedo una camminata che conosco bene…ecco Elisa allungo il passo e l´affianco, scambiamo due parole e passo avanti. Arrivo in cima la salita e sento di star bene vediamo di proseguire su questa strada e come incoraggiamento metto le cuffiette, alzo a manetta il volume e ascolto gli AC/DC. La musica in testa mi fa dimenticare tutto mi fa star bene e fino al ristoro successivo mi sembra di essere veramente IRONMAN…le gambe girano, la mente sgombra…tutto perfetto….fantastico.
In questo stato di grazia supero anche Sara che dolorante cammina tristemente!
Arrivo al terzo ristoro veramente carica! Bevo mangio e riparto. Dopo qualche km pero´ mi sembra di sentire Pupo in testa….aiuto sto perdendo colpi rallento un pochino e cerco di capire se e´ il mio Ipod che non funziona o sono io che sto avendo le visioni… Arrivo all´ultima salita pensando a quello che mi aspetta una lunghissima discesa che certo non mi piacerà. Riprendo l´Ipod e ricerco la canzone di Ironman, magari funziona nuovamente. Magia il ritmo torna ad essere quello di prima, e cosi´ mi sembra di raggiungere velocemente la vetta e l´ultimo ristoro.
Ora mancano solo 10km di discesa…no!!!!
La discesa e´ una lunga penitenza ora fa veramente caldo e le gambe cominciano ad essere stufe delle mulattiera. Che bello quando vedo Carmelo al quale chiedo quanto manca…mai farlo mai farlo Fiore, ancora tre km cosi´…mi viene voglia di piangere.
Finalmente arrivo sul lungo lago sotto ad un sole che ora mi cuoce la testa. In lontananza il gonfiabile finalmente ci sono.
Curva ultimi 50 metri e trovo trovo i miei compagni di squadra ad aspettarmi.
Chiudo la gara il 8h1m 7 donna. Cavolo se solo mi ricordavo di avviare il cronometro appena partita magari rimanevo sotto le otto ore.

Fiorenza

Fonte: Fiorenza Frassinesi.

Lascia un commento