Sciacche Tail 2015 – di Alberto Castiglioni

Posted on

Banale ma doveroso …”Buona anzi ottima la prima ”
Monterosso al mare, le cinque terre , panorami mozzafiato nel parco nazionale omonimo. Una giornata meravigliosa.

Tempo fa smanettando sui vari calendari gare mi ero imbattuto in questa First edition …. “Sciacche Trail” dall’omonimo Vino… e quindi non si poteva perdere.
Purtroppo convinco solo la Regina Fiorenza , i 47 Km sono tanti come i 3000D+ da fare… ma si prova la stagione bisogna pur cominciarla.
Sabato con tutta calma arriviamo a Monterosso e subito ti rendi conto di quanto siano a picco sul mare la alpi Liguri, e il timore inizia ad incunearsi nel cervello …
Mollati i bagagli andiamo verso la piazza dove si ritirano i pettorali e ritroviamo dopo alcuni mesi l’amico Stefano di Parma che subito dopo i saluti rituali, ci avvisa che i primi 29/30 km sono duri ma piacevoli poi siscatenerà l’inferno di gradini…complici quattro chiacchere col grande De Gasperi.
Complice il cambio dell’ora proprio a cavallo di questo week-end la sveglia scatta una prima del previsto , un po di subbuglio e si riprende un po di riposo… azz e chi si ricordava che i cellulari si aggiornano da soli…
Ore 7:30 il via , temperatura fresca e ideale, nemmeno una nuvola in cielo …. tutti e 200 i presenti imbocchiamo il lungomare meno di un km e si comincia a salire , un po di asfalto e poi gradini, correggo gradoni, per fortuna comunque i panrami sono meravigliosi per la location e per la giornata tersa. Bellissimi i sentieri singol track molto spesso ma ai pericolosi, un continuo su e giù , ci metto un po a rompere il fiato non riscendo ad aver un ritmo costante per qualche km …

Effettivamente fino al 27esimo km si corre bene sentieri ambi salite intense molti tratti dove correre bene quasi piani , sempre immersi nelle pinete, che di tanto in tanto lasciavano delle finestre sul Blu del mediterraneo, dal 27 al 31 giù discesa sentiero mulattiera scalini , bella picchiata fino a Riomaggiore , da li una scalinata , ma una scalinata che, gli venissero , il sole ormai era caldo e su e su , non finiva più … uno sforzo e si arriva alla cantina sociale dove un santo pargolo con una canna dell’acqua lavava, rinfrescava tutti gli atleti aggratis… di nuovo picchiata fino al centro di Manarola, anche qui gradini per arrivare e poi una bella salitazza di gradoni attorniata da cosa… la via crucis e in cima la “Madonna” … almeno io l’ho vista …. nuova picchiata giù verso Corniglia e poi dopo i traversi nei vigneti secondo i locali tratto pianeggiante… se on fosse che ogni 50m devi salire 4 gradini e poi scenderli quindi ritmo sempre spezzettato…. di nuovo verso il Mare a Vervazza mille gradini anche qui e una dolce vecchina che ti attendeva con acqua fresca che ti rincuorava con ” …dai ti mancano solo 3 km pochi gradini e poi scendi a Monterosso…” credo che con almeno 150 accidenti e maledizioni… gradoni , per niente piatto e sti cazzi degli ultimi 3km…. Finalmente ultima picchiata e il Tubone dell’arrivo appare ….;
Ragazzi bellissima gara, mi sono divertito , veramente complice che sono stato bene sempre….
I complimenti agi organizzatori che non hanno trascurato nulla , ottimo … quasi come al TDB…
Per chi volesse cimentarsi il prossimo anno col cuore la consiglio…. dura … ma entusiasmante.

Per la cronaca : La Regina è arrivata 13ma Donna 84ma assoluta in 7:28:25
per me invece 61esimo in 7:04:41;

Alberto Mattly Castiglioni

Fonte: Alberto Castiglioni

Alberto Castiglioni
info...

Lascia un commento