TUSCANY CROSSING

Posted on

GOAL :)))) ieri la gara piu lunga ke io abbia mai fatto e con anke una delle mie prestazioni migliori.
Dovevo riscattarmi del ritiro all´Ultrabericus sapevo di potercela fare ed essere abbastanza in forma ma tutto può succedere!!!
Partenza venerdì sera siamo io Fabri Alby col suo camperetto molto figo alla killian
Emoticon smile
arriviamo a Castiglione D´Orcia passiamo li la notte per poi il sabato svegliarci presto perchè alle 9.30 AM abbiamo appuntamento in una azienda produttrice di BRUNELLO beviamo, ristorantino, fiorentina e come giornata pre-gara è un buon inizio!!!
Al pome ci dirigiamo zona partenza, ritiriamo pacchi gara, preparazione zaini, cena e nanna
Emoticon wink


Domenica ore 4 sveglia non sono agitato ma l´emozione è tanta ore 5 start si va è ancora buio bello vedere tutte le luci degli atleti nel buio
Decidiamo di proseguire ad una andatura di 6@km anke se è molto difficile trattenersi e dopo l´attraversamento del paese, ci dirigiamo verso il borgo di Rocca d´Orcia da qui dopo un paio di km incominciamo a scendere nella valle attraversando il torrente Onsola e il fiume Orcia sul caratteristico ponte pedonale, poi su a Bagno Vignoni con la sua caratteristica vasca di acque termali nel centro al borgo, poi dopo aver costeggiato il fiume ci dirigiamo verso Pienza, salendo la “Valle di Terrapille” famosa per la famosa scena dei Campi Elisi nel film “Il gladiatore” poi l´entrata nella città ideale voluta da Papa Pio II, oggi borgo patrimonio dell´Unesco, poi via nelle crete senesi, a questo punto circa io e Alby ci separiamo sto bene aumento leggermente l´andatura mi diverto rido comunico col presidente e Luca li aggiorno sulle mie sensazioni mi aiutava a caricarmi.
attraverso i vigneti del famoso Brunello…fino a Montalcino e qui metà sogno è compiuto, il mio tempo intermedio è buono sono circa 39 posizione con buone sensazioni mi fermo al ristoro e mangio della pasta poi x tutto il resto della gara mi alimento con frutta secca
Raggiunta l´Abbazia romanica di Sant´Antimo attraverso il borgo di Castelnuovo Abate arrivando di nuovo al fiume Orcia, da qui si arriva nel punto più basso della gara al 67° km siamo a 196 mt slm, cambia lo scenario sicuramente la parte piu impegnativa le sensazioni son sempre buone stanchino ma rimango stupito di come mi sentivo quasi nn ci credevo :)))
fa caldo sono al 75° bevo e taaacccc rimango senza sali se avessi trovato una pozzanghera penso me la sarei bevuta affronto la salita ke diventa piu impegnativa di quello ke è cazzo inizio a salire in 5 km si guadagnano ben 400 mt D+ raggiungo il ristoro completamente disidratato perdo un sacco di tempo mi bagno testa e polsi e via ce la posso fare attraverso i boschi e arrivo ai 1100 mt sopra il Vivo d´Orcia ma dal 88° altro ristoro mi ripiglio e trovo anke li il grande Leo mitico supporto x tutta la gara da qui si riscende gradualmente nella Val d´Orcia patisco la discesa ma vado penso solo ke è fatta e invece taaaccc il gps è spento kiedo a un tipo dell´assistenza qto manca e mi dice 5-6km bom via uso tutte le energie rimaste corro cammino corro ma i km erano 9 e qui un nuovo crollo fino ad arrivare all´ultima salita importante al km 100 fino “Rocca” la mazzata della mazzata finale ma è fattaaaaaaa

37° 13ore 107 e non 103km 3400D+

SODDISFATTISSIMO

Fonte: Carmelo Fascì

Lascia un commento