Orobie Ultra Trail: L´esperienza di Max Ammiratore!

Posted on

È veramente un peccato che il meteo abbia rovinato una gara così bella….

Siamo partiti da Clusone con una giornata velata temperatura ideale per correre, dopo un km la strada inizia subito a salire e poi a salire e poi a salire…. Sono al rifugio Curò ha appena fatto buio e si vedono le luci di Valbondione prima base vita,è bello sapere che c´e Michela che mi aspetta, mi precipito in discesa ma non troppo. Doccia,cambio, pasta e via,….con l´assistenza personale è tutta un altra cosa e in 1/2h sono come nuovo…

Da qua inizia la salita più tosta del percorso.Incontro subito Umberto che starà con me tutta la notte, arriviamo al rifugio Brunone e un volontario ci comunica che abbiamo superato i 5000D+ , ci ristoriamo, ci copriamo e via. Sono le 02:00, la notte è bellissima, la luna riesce a farsi vedere e anche senza frontale si vede il sentiero comprese le creste è  uno spettacolo… Ok si risale.Arriviamo alla cima Coppi, 2500mt e poi giù, ma sta arrivando il giorno,si spengono le frontali ed arriviamo ad una diga dove i volontari ci indicano a vista il passo che dovremmo risalire.Il tempo fino ad ora ha retto ma la situazione sta cambiando e a metà ascesa arrivano le prime gocce che in un attimo diventano un acquazzone.Ci copriamo con i gusci, attraversiamo il passo d´Aviasco dove i ragazzi dell´organizzazione reggevano la tenda del punto di controllo in balia del vento e della pioggia.Noi che nel frattempo siamo diventati un gruppetto di quatto scappiamo via al prossimo ristoro dove arriviamo completamente bagnati e infreddoliti… Stop race  …. La gara è ferma per 1/2h….. e non si sa se riparte, questo è quello che ci dicono dall´organizzazione,….poi un”ok potete ripartire”. Sono le 07:50…..

Finisce qui la mia gara, alle parole STOP RACE il mio cervello è entrato in modalità riposo e anche se la condizione fisica c´era non sono più riuscito a partire…..il freddo patito in quello tratto e le condizioni meteo in peggioramento mi hanno convinto che in quel momento fosse la decisione giusta…..da lì in poi non sarebbe stato un divertimento ma solo una sofferenza con il rischio di farsi male….
Regalo i guanti in lattice antipioggia al compagno Umberto, lui continua,io mi rivesto e scendo a Carona dove incontrero Michela che mi riporterà a casa.
76 km e 6000 D+ e 17:30 ore in giro possono bastare per oggi…..fino ad allora sono stato veramente soddisfatto della mia prestazione…
Il percorso è bellissimo molto molto tecnico roba da veri esperti con passaggi da fare con molta attenzione. Le salite sono vere salite e le discese poco corribili, personalmente mi e piaciuto molto….Un grazie a tutti i ragazzi dell´organizzazione tutti preparati,cordiali e molto premurosi.
Spero l´anno prossimo di essere ancora al nastro di partenza di questo bellissimo viaggio….
I miei complimenti ai 42 che hanno avuto il coraggio e la forza di arrivare a Bergamo, ma anche a tutti quelli come me che ci hanno provato……

Fonte: Massimiliano Ammiratore

Massimiliano Ammiratore
Scrivi le tue info qui...

Lascia un commento