ISKYT alla Resegup e alla Maratona della Valle Intrasca

Posted on
Resconto gare del 3 e 4 giugno 2017

Il we appena passato aveva in programma due competizioni d’eccezione. L’ottava edizione della Resegup e la quarantatreesima della Maratona della Valle Intrasca.

Andiamo sempre con ordine.

Sabato 3 giugno alle ore 15.30 è stato dato il via alla Resegup 2017 con ben 1.039 atleti iscritti. Edizione caratterizzata da un caldo intenso e dalla consueta partecipazione di atleti di alto livello. I colori verde fluo sono stati rappresentati da Stefano Schievenin e Stefano Sala. Leggiamo le 10 righe scritte che Stefano Schievenin.

“Alla mia prima (e forse ultima) partecipazione alla Resegup mi ero dato 3 obiettivi: salire in vetta in meno di 1h45’, stare sotto le 4h di gara complessive ed arrivare nei primi 100. Primo e terzo obiettivo centrati, il secondo purtroppo no. Alla partenza il termometro della farmacia comunale segnava 37°C, forse esagerato ma questo era. Ho percorso il primo tratto della gara con Andrea Zaccheo ormai ferrato ed esperto in queste tipologie di gare parlando e chiacchierando per allietare la “dolce” salita. A metà salita lo lascio andare, un altro passo e complimenti a lui. La sensazione di caldo dura almeno fino ai 1.100m di quota e con questa temperatura la salita non sembra mai terminare. Ma il pubblico fa la differenza e la tantissima gente presente mi aiuta a spingere fino al muro finale da percorrere a “quattro zampe” e al rifugio Azzoni che ho raggiunto in 1h43’ circa. Primo obiettivo centrato. Iniziata la discesa e la prima parte molto tecnica la ricordo per un bel volo.. hahahaha.. e uno.. purtroppo in discesa non riesco ad andare bene e perdo tempo. Provo a spingere nuovamente appena dopo i Piani d’Erna e scivolo sull’erba. Niente di grave ma il bello doveva ancora arrivare visto che appena sopra Lecco mi rilasso e faccio il capitombolo più suggestivo della giornata.. hahahaha me la rido da solo e ringrazio Dio che almeno sono in grado e fortunato nel cadere bene. Arrivo a Lecco e purtroppo non ho l’energia per spingere fino in fondo e cercare di recuperare il mio secondo obiettivo che manco per circa 4’. Centro il terzo obiettivo solo perché il livello delle prestazioni complessive è più basso degli altri anni immagino per il caldo. Gara da provare almeno una volta nella vita, emozioni enormi purtroppo offuscate dal gran caldo”.

Resegup 2017 24km 1.800m d+

  • 93 SCHIEVENIN STEFANO 3:04:58
  • 586 SALA STEFANO 4:18:46

Domenica 4 giugno a Verbania è partita l’annuale edizione della Maratona della Valle Intrasca. ISKYT è stata rappresentata dai soci Marco Tessaro / Alberto Farioli, Fulvio Vicario / Andrea Micco e Gianni Pellegatta / Danilo Scapin. Le atlete Simona Lo Cane e Elisa Miotta hanno corsa in coppia mista con altri amici. Sfortunato Stefano Rinaldi che ha partecipato con un amico il quale ha avuto dei problemi ad una caviglia tali da portarli al ritiro.

Riprendiamo il commento alla gara che ci ha inviato il mitico Gianni Pellegata.

“Ieri si è svolta una classica delle corse in montagna, la maratona della valle Intrasca e anche quest’anno ho deciso di partecipare. La domanda è sempre la stessa: con chi correrla visto che è una gara a coppie? Il mio compagno è il mitico Danilo Scapin che dopo mesi lontano dalla corsa ha deciso di rimettersi in gioco.

Per me la gara è stata come un piccolo viaggio avventuroso, Danilo è uno sportivo a 360 gradi, durante la corsa mi racconta le sue altre passioni come la speleologia abbinata alla subacquea piuttosto che lo sci da fondo o la arrampicata, un uomo ricco di esperienze. Il tempo trascorre bene tra un racconto un dislivello e anche qualche momento di fatica, la soffocante umidità del bosco lascia il posto al sole pieno che ci accompagna per gli ultimi km prima del meritato traguardo. Bravo Danilo! E grazie…

La gara si è svolta in condizioni meteo ideali, nonostante le pessime previsioni il sole la fatta da padrone e i temporali di sabato non hanno invalidato il tracciato”.

Maratona della Valle Intrasca 2017 35km 1.634m d+

72 POGGIONI ANDREA / LO CANE SIMONA     4:16:45

103 TESSARO MARCO / FARIOLI ALBERTO     4:32:23

131 VICARIO FULVIO / MICCO ANDREA     4:45:14

228 DOMENEGHETTI LUCA / MIOTTO ELISA     5:24:04

269 SCAPIN DANILO / PELLEGATTA GIOVANNI     5:57:03

Domenica era in programma anche la 9^ edizione della Tre Campanili di Marchirolo valevole come seconda tappa del GP delle Montagne Varesine 2017. A questa gara ISKYT è stata rappresentata da Stefano Schievenin reduce dalla Resegup del giorno precedente. Leggiamolo nel breve commento che gentilmente ci ha rilasciato.

“Almeno rispetto al giorno prima la temperatura di domenica è fresca e abbastanza idonea per correre. Bel percorso in un bel paesino del varesotto che nasconde sempre delle chicche e che le corse agevolano a conoscere. 76 iscritti a questa edizione con un buon livello qualitativo. Le gambe sono stanche ma non indolenzite dal giorno precedente. Primo tratto di gara in paese con andatura media veloce ma dinnanzi alla salita mi manca la forza fisica e mentale per tenere il ritmo un po’ più alto. La discesa è andata meglio rispetto al giorno precedente ma il livello tecnico richiesto per percorrerla non è minimamente paragonabile con quello affrontata alla Resegup. Salita lungo il monte La Nave che conduce alla chiesetta di San Paolo con annesso piccolo convento e ottimo panorama sottostante (non apprezzato in tutto il suo splendore e pertanto ci dovrò tornare!!!) che mi spiega il perché costruire una chiesa proprio lì. Chiudo diciassettesimo con qualche rimpianto e con un “Svegliati Stefano!!!” che mi autogiustifico visto le energie profuse per la Resegup. Ci sta. Aspetto positivo di questa doppietta è la buona reazione fisica allo sforzo e, per festeggiare, il miglioramento nel recupero mi faccio una birretta in solitaria in quel delle Grotte di Valganna. Ci voleva!”.

Tre Campanili 8,5 km 526m d+

17 Stefano Schievenin 49’53’’

Prossimo week che, tra le tante gare in programma, prevede il Licony Trail a Morgex (AO) che vedrà correre per i colori ISKYT il socio Luca Introini nella versione tostissima di 70km e 5.000m d+.

Al prossimo racconto e buone corse a tutti. a presto.

 

Addetto Stampa
Insubria Sky Team

Lascia un commento