REGOLAMENTO

Indice

  1. Organizzazione

Il Tràil di Bòzz 2018 è organizzato da ASD INSUBRIA SKY TEAM, con la collaborazione del CAI di Arsago Seprio, Pro Loco di Arsago Seprio e l’Associazione Amici della Bozza.

Il Trail di Bòzz 2018 gode del patrocinio del Comune di Arsago Seprio e del Comune di Besnate.

La gara è classificabile come “D1 – Gare per tutti”1 secondo la definizione fornita da UISP per il trail running.

Per eventuali informazioni aggiuntive è possibile scrivere a info@traildibozz.it, contattare il Presidente Insubria Sky Team Matteo Deon al 3356556557 e il responsabile di gara Alberto Castiglioni al 3394934751.

  1. La gara

    1. Data e ora di svolgimento

La data fissata per lo svolgimento del Trail di Bòzz 2018 è domenica 18 febbraio 2018 alle ore 10.00 con partenza ad Arsago Seprio (Va) in zona adiacente il centro sportivo di via D’Annunzio.

In caso di condizioni meteorologiche sfavorevoli la partenza può essere posticipata o annullata.

    1. Principali caratteristiche del percorso di gara

Il percorso del Trail di Bòzz 2018 ha lunghezza complessiva di circa 25 Km e dislivello positivo di circa 450 m. Il percorso è dislocato prevalentemente in ambienti naturali con kilometraggio distribuito nel seguente modo: 25% strade bianche, 25% single-track, 50% sentieri boschivi e 0% asfalto.

L’organizzazione mette a disposizione degli atleti la distanza definitiva del percorso in formato “gpx” e un file indicante l’altimetria. Inoltre, è reso disponibile un ulteriore file indicante la planimetria del percorso con indicazione dei seguenti aspetti: posizionamento dei ristori, attraversamento guadi e tratti attrezzati, punti di ritiro, controllo/spunta degli atleti e soccorso.

L’organizzazione si riserva il diritto di modificare il percorso previa informativa agli atleti.

    1. Descrizione sintetica del percorso di gara

La gara si svolge prevalentemente all’interno del Parco del Ticino tra i comuni di Arsago Seprio e Besnate ed è dislocata lungo strade forestali e sentieri evitando le strade asfaltate e limitando gli attraversamenti di strade aperte al traffico di automezzi.

Lo sviluppo del percorso si contraddistingue per i seguenti aspetti: passaggio a ridosso delle aree paludose presenti nella zona; assenza di particolari asperità; tracciato collinare in assenza di rilievi montuosi e “corribile” nella sua interezza.

Per tali caratteristiche, il tracciato non presenta particolari aspetti di pericolosità per l’atleta.

    1. Rifornimenti e ristori

La gara si svolge in regime di semi-autosufficienza. Sono previsti 3 punti di ristoro: il primo a km 7 km, in secondo al km 19 km e l’ultimo in zona arrivo. L’organizzazione si riserva la possibilità di spostare i posti di ristoro lungo il tracciato previa informazione agli atleti.

Presso i ristori saranno disponibili cibo e bevande da consumare sul posto. È possibile reintegrare eventuali camel bags o borracce con bevande messe a disposizione dall’organizzazione. Ogni atleta deve portare con sé, sin dalla partenza, tutto ciò che possa occorrere per essere autosufficiente nei tratti che separano un ristoro dall’altro. Il ristoro deve essere consumato nell’area delimitata dello stesso. Non possono essere portati al seguito materiali che possano inquinare l’ambiente. In ogni ristoro sono predisposti dei contenitori di raccolta rifiuti che devono essere obbligatoriamente utilizzati da tutti gli atleti. Per chi getta rifiuti sul percorso o al di fuori degli appositi contenitori è prevista la squalifica. NON SONO PREVISTI BICCHIERI DI PLASTICA nei punti di ristoro e si consiglia di portare tazza/bicchiere personale. L’organizzazione aderisce alla campagna di Spirito Trail “IO NON GETTO I MIEI RIFIUTI”.

    1. Tempo massimo

Il tempo massimo fissato per la percorrenza del Trail di Bòzz 2018 è 4 ore e non sono previsti cancelli orari lungo il percorso di gara.

  1. La partecipazione

    1. Requisiti

Per la partecipazione al Trail di Bòzz 2018 è assolutamente necessario:

  • Aver compiuto i 18 anni d’età.

  • Essere in possesso di un certificato medico rilasciato da centro autorizzato di medicina dello sport che attesti l’idoneità fisica dell’atleta a svolgere la pratica dell’ATLETICA LEGGERA AGONISTICA valido nel periodo di svolgimento della gara.

  • Essere pienamente coscienti della lunghezza e della difficoltà della prova ed avere un’adeguata preparazione atletica per affrontarla.

  • Avere la sicurezza di passo in questo genere di competizioni. La gara si svolge quasi totalmente su sentieri boschivi con alcune difficoltà legate a fondo sconnesso, fango e lievi dislivelli e attraversamento di torrenti la cui portata d’acqua è proporzionale alle piogge del periodo.

    1. Quota e modalità di iscrizione

La quota di iscrizione è così fissata:

  • 15,00 per le iscrizioni pervenute entro il giorno 31/01/2018.

  • 20,00 dal giorno 01/02/2018 fino al giorno 15/02/2018 (chiusura).

È possibile la cessione del pettorale in caso di certificata impossibilità di partecipazione alla gara che deve essere inviata a iscrizioni@traildibozz.it. Il 15/02/2018 è l’ultimo giorno utile per effettuare l’eventuale cessione del pettorale.

Le iscrizioni dovranno essere effettuate tramite il sito www.traildibozz.it nella sezione iscrizioni tramite l’apposito link al sito wedosport, oppure tramite il punto vendita PUMA SPORT di Casorate Sempione compilando l’apposito modulo in ogni sua parte. Le iscrizioni non correttamente compilate saranno ritenute nulle.

Il pagamento può essere fatto online contestualmente all’iscrizione, con carta di credito, PayPal o bonifico MyBank, oltre che con bonifico su c/c: IT48R0306950650100000001797 INSUBRIA SKY TEAM ASD – Causale: iscrizione Trail di Bòzz 2018 Nome e Cognome atleta

Importante: l’iscrizione non verrà considerata conclusa fino al ricevimento del certificato medico e della conferma di pagamento.

In caso di annullamento o sospensione della manifestazione per condizioni metereologiche avverse od altre cause di forza maggiore non imputabili agli organizzatori, la quota d’iscrizione non sarà restituita.

    1. Numero massimo atleti

Il numero massimo di partecipanti è fissato nella misura di 500 unità.

Nel caso di mancato raggiungimento di tale numero, l’organizzazione si riserva la possibilità di raccogliere ulteriori iscrizioni il mattino della gara ad un costo di € 22,00. Tale decisione sarà comunicata preventivamente, in caso contrario le iscrizioni sono da ritenersi chiuse alla data del 15/02/2018.

    1. Pettorale di gara

Il pettorale di gara è consegnato personalmente ad ogni atleta, previa esibizione della tessera o documento di riconoscimento. Il pettorale è personale e non trasferibile e deve essere indossato in modo visibile per tutta la durata della gara. E’ assolutamente vietata ogni modifica del pettorale di gara.

Ritiro pettorale:

  • dalle 17.00 alle ore 19.00 di sabato 17/02/2018.

  • dalle 8.00 alle ore 9.30 di domenica 18/02/2018.

    1. Cronometraggio

Il cronometraggio sarà effettuato da wedosport con chip RFID usa e getta.

    1. Classifiche e premi

Sono previsti esclusivamente premi in natura e/o abbigliamento tecnico.

  • UOMINI: sarranno premiati i primi 5 uomini, Cat. unica.

  • DONNE: saranno premiate le prime 5 donne, Cat. unica.

    1. Programma

Sabato 17/02/2018

Ritiro pettorali dalle ore 17.00 alle ore 19.00.

Domenica 18/02/2018

Ritiro pettorali dalle ore 8.00 alle ore 9.30.

Inizio Gara ore 10.00.

Inizio pasta party ore 12.00.

Premiazioni ore 13.30.

  1. Sicurezza

    1. Clima

I territori di Arsago Seprio e Besnate attraversati dal percorso di gara si caratterizzato per avere un clima caldo e temperato (https://it.climate-data.org/location/111648/https://it.climate-data.org/location/111729/) con temperatura medie storiche registrate nel corso di febbraio pari a 3.1°C, temperatura minime pari a -1,4°C e temperatura massime pari a 7,8°C.

Storicamente, malgrado il mese di febbraio – periodo di svolgimento della gara – i territori interessati dalla manifestazione non si contraddistinguano per elevate precipitazioni (mese più secco gennaio seguito da febbraio), non si possono escludere piogge e fenomeni nevosi.

L’organizzazione si riserva il diritto di sospendere la gara in corso nel caso in cui si verificassero condizioni tali da non garantire più la sicurezza degli atleti. Ogni decisione in merito sarà presa dalla giuria di gara.

    1. Punti di ritiro e soccorso

L’organizzazione individua e segnala lungo il tracciato di gara diverse vie di accesso a idonei mezzi motorizzati per eventuali soccorsi. Il percorso, caratterizzato per l’assenza di dislivelli impegnativi e passaggi in quota, risulta accessibile per la sua intera lunghezza da idonei mezzi su gomma. In caso di ritiro vi è l’obbligo di riconsegnare il pettorale ai volontari presenti al punto di ritiro oppure all’arrivo.

Lungo il tracciato di gara sono previsti dei posti di controllo e di assistenza individuabili dalla planimetria del percorso. L’organizzazione si riserva il diritto di modificare la posizione dei punti di ritiro, controllo/spunta e di soccorso previa informativa agli atleti.

    1. Assistenza medica di gara

L’organizzazione si impegna a garantire adeguata assistenza medica garantendo la presenza di almeno un medico abilitato che assisterà gli atleti partecipanti fino all’ultimo atleta arrivato. In caso di emergenza bisognerà telefonare al numero indicato sul pettorale. Sarà redatto un piano di sicurezza e sarà messo a disposizione il giorno della gara a chiunque voglia prenderne visione.

    1. Materiale consigliato

Per la partecipazione alla gara, l’organizzazione consiglia il seguente materiale: riserva d’acqua minima 1/2 litro, fischietto, riserva alimentare (barrette, integratori alimentari), abbigliamento consono alla temperatura del giorno, guanti e berretto, telefono cellulare. All’atto dell’iscrizione è obbligatorio comunicare il proprio numero telefonico.

    1. Materiale obbligatorio

In presenza di condizioni climatiche particolarmente avverse, il sopra elencato materiale consigliato è da considerarsi obbligatorio. L’organizzazione si impegna a controllare gli atleti prima della partenza e verrà vietata la partecipazione a coloro che non presentano il materiale obbligatorio elencato. In ogni caso è responsabilità dell’atleta farsi carico del materiale obbligatorio e di ogni altro indumento ritenuto necessario. E’ inoltre obbligatorio avere con se ecotazza oppure borraccia con tappo largo per il consumo delle bevande ai ristori.

    1. Segnaletica percorso

L’organizzazione garantisce l’idonea tracciatura del percorso di gara tramite: frecce direzionali ai bivi, posizionamento di conferma direzionale dopo 5 metri il bivio mediante apposite bandierine collocate a terra, segnali di conferma lungo il tracciato rappresentati da apposite bandierine collocate a terra. Per la segnaletica del tracciato, non verranno utilizzate fettucce o vernici. Lungo il tracciato, specie nei bivi, è previsto il collocamento di personale volontario a garanzia dell’indicazione della correttezza direzionale.

Il percorso non prevede tratti/discese pericolose e, pertanto, non ci saranno particolari indicazioni lungo il tracciato.

    1. Numeri telefonici per le emergenze

Matteo Deon 3356556557; Alberto Castiglioni 3394934751;

  1. Giuria e contestazioni

    1. Giuria

La giuria è composta dal Presidente dell’Insubria Sky Team ASD, dal direttore di gara e da tutte le persone scelte per competenza dal Presidente e dal direttore di gara.

La giuria si occuperà delle seguenti attività: spunta degli atleti partenti, controllo dei kit obbligatori come stabilito dal presente regolamento, controllo dei passaggi in determinate postazioni, decisioni circa le squalifiche o le penalità da attribuire ai concorrenti come previsto dal regolamento di gara; annullamento o sospensione della gara.

    1. Squalifiche

I commissari di corsa presenti sul percorso ed i “capi posto” dei punti di controllo e ristoro sono obbligati a far rispettare il regolamento e, in caso di mancato rispetto dello stesso, ad applicare una penalità o la squalifica.

Sono previste le seguenti cause per la squalifica alla gara: gettare rifiuti lungo il tracciato di gara, tagliare il percorso di gara, mancato rispetto della flora e della fauna presente lungo il tracciato di gara.

In ogni caso le decisioni inerenti la squalifica dell’atleta sono prese dalla giuria di gara.

    1. Reclami

Tutti i reclami dovranno essere formulati in forma scritta, consegnati al direttore di gara con una cauzione di € 50 (non restituibili se il reclamo non sarà accettato) entro il tempo massimo di due ore dall’arrivo dell’atleta interessato.

  1. Servizi accessori alla gara

    1. Servizi offerti prima, durante e dopo la gara

L’organizzazione si impegna ad offrire i seguenti servizi pre, durante e post gara: parcheggio (non custodito), cronometraggio, servizio sanitario, ristoro durante e al termine della gara, servizio docce, pasta party, musica ed intrattenimenti vari.

    1. Assicurazione

L’organizzazione sottoscrive un’assicurazione di responsabilità civile per tutto il periodo della prova. La partecipazione avviene sotto l’intera responsabilità degli atleti che rinunciano ad ogni ricorso contro l’organizzazione in caso di danni e di conseguenze ulteriori che sopraggiungano in seguito alla gara. Per concludere la pratica e ritirare il pettorale, il corridore deve sottoscrivere e consegnare all’organizzazione una liberatoria di scarico responsabilità scaricabile sal sito.

  1. Obblighi a carico dell’atleta

Con l’iscrizione al Tral di Bòzz 2018 l’atleta accetta senza riserve il presente regolamento e gli indirizzi etici adottati dall’organizzazione.

Di seguito l’elenco degli obblighi previsti a carico dell’atleta:

  • Leggere e prendere visione di quanto messo a disposizione dagli organizzatori relativamente alla sicurezza di gara.

  • Rispettare e portare con sé quanto previsto come materiale obbligatorio

  • Non abbandonare sul percorso di gara eventuali rifiuti. Presso ogni punto di ristoro saranno presenti dei contenitori per i rifiuti che devono essere imperativamente utilizzati.

  • Avvisare l’organizzazione al numero di telefono fornito in caso di abbandono e raggiungere un punto di ritiro.

  • Posizionare il pettorale in modo tale da renderlo perfettamente visibile sul fronte della persona.

  • Non percorrere sentieri al di fuori dal percorso tracciato. Tale aspetto è importante dal punto di vista ambientale ma anche dal punto di vista della sicurezza di gara. Tagliare un sentiero provoca l’erosione del suolo ed è quindi un danno irreparabile.

  • Obbligo di prestare assistenza e/o allertare i soccorsi qualora vengano superati concorrenti che si trovano in difficoltà e richiedono aiuto.

  • Nel caso in cui il responsabile sanitario o chi per lui decida di esaminare un’atleta, questi dovrà sottoporsi all’accertamento richiesto e, nel caso in cui venga fermato definitivamente, riconsegnare il pettorale ove richiesto.

  • Si impegna a consegnare il proprio pettorale nel caso in cui gli venga richiesto dal personale sanitario, dalla giuria o dal personale individuato dall’organizzazione.

  • E’ fatto divieto di essere assistiti/aiutati/accompagnati durante la gara da personale estraneo all’organizzazione.

  • Per motivi di sicurezza è sconsigliato l’ascolto di musica in cuffie durante la gara in quanto non permettono di percepire eventuali pericoli e richieste di soccorso.

  • Garantire il rispetto in ogni sua forma: rispetto di sé stessi e degli altri; evitare qualsiasi tipo di scorrettezza; rispetto dei volontari che prestano servizio unicamente per piacere; rispetto della popolazione locale che accoglie la manifestazione; rispetto dell’organizzazione e dei suoi partners.

  • Ogni concorrente rinuncia espressamente ad avvalersi dei diritti all’immagine durante la gara così come rinuncia a qualsiasi ricorso contro l’organizzazione ed i suoi partners per l’utilizzo fatto della sua immagine.

1 D1 – Gare per tutti: tracciati su stradine, mulattiere o comodi sentieri con lievi dislivelli, ben evidenti che non pongono incertezze o problemi per l’individuazione del tracciato.